Tante volte al supermercato ci sarà capitato di vedere e farci allettare da prodotti con nomi che ci fanno pensare allo stare in forma, in salute, in linea, e con immagini sulla confezione che rappresentano genuinità e leggerezza.

Ma è davvero così? Si possono definire dietetici e salutari?

La mia risposta è: “Assolutamente no”.

Per questo motivo bisogna imparare a leggere la tabella nutrizionale dei prodotti confezionati e capire se c’è un grande quantitativo di zucchero, grassi saturi e sale, anche se il nome ci fa pensare ad altro..

In più spesso troviamo scritto sulla confezione “light” o “a basso tenore di zuccheri” o “a basso tenore di grassi” e magari persone che hanno problemi di diabete pensano di poter consumare un prodotto di questi. Non è sempre così, perché a livello commerciale cercano di raggirarci spesso con queste belle diciture, ma poi sta a noi informarci e fare una scelta consapevole di quello che consumeremo.

La prima cosa da fare quando guardiamo la tabella nutrizionale sul retro della confezione, è prendere in riferimento la colonna riferita a 100 gr di prodotto e controllare le kcal; guardare invece il quantitativo di nutrienti riferito al singolo prodotto può indurci in confusione, perché la pezzatura di un articolo può essere minore e farcelo sembrare più dietetico.

Per i biscotti ad esempio, un valore superiore a 400 kcal indica un prodotto probabilmente ricco in grassi e zuccheri, infatti tutti i biscotti tipo frollini hanno più di 400 kcal. Ma attenzione, il fatto che siano integrali o ai cereali non significa che siano poveri in grassi e zuccheri, e lo stesso vale per quelli bio, senza glutine o artigianali; quindi dobbiamo andare a vedere se gli zuccheri sono inferiori al 4% e i grassi inferiori al 15%. E non bisogna pensare che questi riferimenti siano per persone che vogliono dimagrire, perché voglio sottolineare che un eccesso di zuccheri e grassi è un fattore di rischio per la nostra salute, perché crea sia l’effetto dipendenza dal dolce che patologie serie, tipo diabete, problemi cardiovascolari e tumori. Un’ottima azienda italiana che produce biscotti (e non solo) di grande qualità e con valori nutrizionali eccellenti, è FIBERPASTA; sono infatti i prodotti a basso indice glicemico più consigliati dai Nutrizionisti ai diabetici, ma anche a chi vuole semplicemente curare di più l’alimentazione; oppure FEELING OK che propone una vasta gamma di prodotti per la colazione o gli spuntini, ma in versione low carb pur conservando un gusto strepitoso!  

Se confrontiamo invece le adorate creme spalmabili dolci, anche quelle al cioccolato fondente presenti nei supermercati, hanno valori di zuccheri altissimi; alcune arrivano ad averne il 50% del prodotto totale! E si tratta di marche blasonate e viste come di alta qualità…Il discorso è che produrre un prodotto con questi valori di zuccheri è molto più semplice per l’azienda e appagante al palato del consumatore, che però non si rende conto di quanto insano sia e della dipendenza che innesca. Per fortuna aziende tipo FOODSPRING realizzano creme spalmabili in vari gusti, con un contenuto di zucchero pari al 7,4%, che risultano cremose e comunque dal gusto eccezionale!

Finchè continueremo a consumare senza freni cibi confezionati ricchi in grassi e zuccheri, avveleneremo il nostro corpo e lo esporremo più facilmente a patologie metaboliche; quindi il mio consiglio è di consumare principalmente cibi freschi e biologici, e se vogliamo per motivi pratici inserire alimenti confezionati, scegliamoli di quelle poche aziende affidabili che li producono in versione “a basso indice glicemico”, “lowcarb” e “lowfat”, al momento non ancora presenti nei supermercati, ma solo in negozi specializzati (a Latina potete recarvi da Linea e Benessere o visitare lo shop online www.shop-lineaebenesserelatina.it), e col tempo capiremo che avremo fatto un grande regalo alla nostra salute!

Dott.ssa Maria Teresa Pastore

  

    

                                           

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: